Brescia Femminile iniza bene il 2020 1-6 al Sudtirol

Categoria principale: Brescia Calcio Femminile
Sudtirol-Brescia 1-6
Sudtirol-Brescia 1-6

Il Brescia Calcio Femminile torna alla vittoria dopo quattro partite di digiuno e lo fa nel primo impegno del nuovo anno e in maniera roboante sul campo del Sudtirol, sconfitto per 6-1 con un super secondo tempo da parte delle Leonesse, capaci di andare in gol con sei marcatrici diverse e con cinque marcature nella ripresa.

LA PARTITA – Mister Simone Bragantini schiera il primo Brescia del 2020 con il 3-4-1-2 con Meleddu in porta, Belussi, Locatelli e Brevi in difesa; Pedemonti, Barcella (all’esordio in maglia biancoblu), Previtali e Massussi a centrocampo; Brayda a supporto di Capelloni e Farina. Assente Ghisi dell’ultimo momento per un attacco influenzale. Arbitra il signor Saugo di Bassano del Grappa.
Il copione della gara è chiaro: Brescia costantemente nella metà campo delle altoatesine, che difendono basse pronte a ripartire lanciando in verticale le proprie attaccanti.
Il primo squillo delle Leonesse è al 2′ con Previtali che direttamente da calcio di punizione va per la porta, ma Di Genova respinge con i pugni. Al 6′ bella azione corale delle Leonesse: Pedemonti per Capelloni che allarga per Farina, quest’ultima serve l’accorrente Brayda che scarica il destro dal limite, alto. All’8′ si fa vedere il Sudtirol con il tiro dalla distanza di Abler, alto. Al 10′ filtrante di Farina per Brayda che arriva a tu per tu con Di Genova che si salva in scivolata facendo rimpallare la sfera in fallo di fondo. Il gol del Brescia è nell’aria, e arriva al 14′ con Chiara Barcella che appoggia da due passi sulla respinta corta di Di Genova sul tiro di Brayda. Gol all’esordio per la centrocampista ex Orobica. Il Brescia spinge, e continua a collezionare palle gol: al 19′ cross di Pedemonti per Capelloni che sfiora di testa, sul secondo palo Massussi si tuffa sul pallone ma non arriva per un soffio. Al 28′ bomba di Brayda dal limite, con Di Genova si salva in corner. Passa un minuto e colpo di testa di Pedemonti da corner, con il pallone esce di un soffio. Al 31′ Previtali ci prova di destro sugli sviluppi di un corner, pallone che esce di pochissimo. La centrocampista ci riprova al 38′, ma la sua conclusione è alta. Al 40′ ancora Brescia vicino al raddoppio: percussione di Brayda sulla destra, il suo cross basso è intercettato prima che Capelloni possa intervenire, poi sul pallone vagante Massussi calcia a lato. Al 42′ gol annullato per fuorigioco al Sudtirol, e su questa azione si chiude la prima frazione di gioco.
Nella ripresa è un Brescia d’assalto e dopo soli 35 secondi ecco il raddoppio: su un’azione insisistita Capelloni da pochi passi di testa non sbaglia. Un minuto dopo Brayda ci prova dal limite ma il pallone è alto. Al 5′ filtrante di Barcella per Massussi, che a tu per tu con Di Genova calcia a lato di sinistro. Il Sudtirol non riesce più ad uscire dalla propria metà campo, e il Brescia affonda: al 7′ punizione di Previtali per la testa di Brayda, Di Genova para in due tempi. Al 10′ le Leonesse calano il tris: ancora di testa, ma stavolta Massussi su cross di Brayda insacca sul primo palo. Al 14′ si invertono i ruoli: cross di Massussi per Brayda che va al volo di destro dal cuore dell’area, pallone fuori di pochissimo. Pochi secondi dopo cross di Locatelli per Brayda che stacca altissimo ma non trova lo specchio della porta. Al 20′ è 0-4: supergol di Pedemonti che spara un destro dalla lunghissima distanza che si infila sotto l’incrocio. Al 23′ il Brescia infila il quinto gol ad opera di capitan Brayda, che dalla breve distanza spara un destro potente sotto la traversa. Passano pochi secondi e il Sudtirol segna il gol della bandiera con De Luca che di punta beffa Meleddu sul primo palo. La giostra dei gol termina al 26′ e Farina firma un’altra rete bellissima con un bel sinistro che si infila sotto l’incrocio sul primo palo. Nel finale, due occasioni per la neoentrata Pasquali: al 37′ ci prova dalla distanza, col pallone che termina fuori di poco; al 46′ calcia alto sulla respinta di Di Genova sulla conclusione di Brayda dall’interno dell’area.
Finisce così il primo impegno del 2020 del Brescia Calcio Femminile: una larga vittoria con una prestazione convincente soprattutto nei secondi 45 minuti che devono essere il punto di partenza per una grande seconda parte di stagione.

LE INTERVISTE – Mister Simone Bragantini analizza la vittoria delle sue ragazze: «Era assolutamente importante portare a casa i tre punti oggi. Io lo dicevo alle ragazze in queste settimane che le prestazioni ci sono sempre state e che alla fine col lavoro saremmo tornate alla vittoria. Oggi sono abbastanza soddisfatto della partita, soprattutto dopo il secondo gol che ci ha un po’ sciolte. Il primo tempo lo abbiamo giocato con delle scorie delle partite precedenti che secondo me non dovremmo avere, un po’ di tensione da parte nostra nel gestire la palla, secondo me in maniera troppo nervosa. Invece abbiamo la potenzialità per far girare il pallone con qualità e questo all’intervallo l’ho detto alle ragazze: nel primo tempo arrivavamo un po’ male negli ultimi 30 metri, mentre nella ripresa abbiamo fatto molto meglio». Un premio per il gioco di squadra è arrivato con le sei marcatrici diverse: «E’ una nostra caratteristica di squadra quella di avere tante giocatrici che possono arrivare a segnare. Credo che in tutte le partite finora abbiamo tirato una decina di volte in porta e una giocatrice tira non più di 3-4 volte, quindi questo significa che in tante arrivano alla conclusione. Anche oggi abbiamo tirato tanto e in alcune circostanze avremmo potuto sfruttare meglio le occasioni. Stiamo lavorando tanto sullo sviluppo della manovra e oggi ho visto qualche trama che è nelle nostre corde e che dovremmo cercare più spesso e di frequente. Stiamo continuando a lavorare per trovare la quadra giusta per far sì che possiamo sempre essere col pallino del gioco in mano. Tornando ad oggi – conclude – sono contento che qualche giocatrice sia riuscita a sbloccarsi e tornare al gol oggi, perché se lo meritano e perché così possono trovare ancora più fiducia. E lo voglio dire pubblicamente che c’è la massima fiducia nelle ragazze perché stanno facendo un gran campionato e sicuramente fino alla fine saremo qui a lottare per arrivare più in alto possibile».
Mirella Capelloni è tornata al gol all’inizio della ripresa: «Sono molto felice per il risultato, soprattutto per il secondo tempo e per essere tornate alla vittoria dopo un dicembre non facile. Stiamo lavorando tutti insieme molto duramente per rimettere a posto le cose». Una partita dai due volti, con un primo tempo non di altissimo livello, mentre una ripresa decisamente migliore: «Probabilmente all’inizio eravamo un po’ contratte, un po’ troppo frenetiche nel cercare di arrivare al risultato e al gol. Ci mancava un po’ di lucidità e calma che invece nel secondo tempo abbiamo trovato ed espresso anche delle buone azioni». Da questa vittoria e questi tre punti si deve ripartire per un 2020 alla grande, la vetta della classifica è distante qualche punto, ma di partite alla fine ne mancano tante: «Come dice il mister, i conti si fanno alla fine e ci proveremo con tutte le nostre forze».
Gol all’esordio e 90 minuti di alto livello per Chiara Barcella: «Prima di tutto era importantissima la vittoria, quindi sono contenta per il risultato. Abbiamo preparato bene questa partita in settimana, eravamo pronte per prenderci i tre punti. Nel primo tempo abbiamo fatto un po’ più di fatica nonostante il vantaggio, poi nella ripresa è venuto fuori quello che è il Brescia». Da due settimane in biancoblu, Barcella si è subito calata nella nuova realtà: «Mi sono trovata subito molto bene, c’è un gruppo unito di ragazze brave e di grande qualità. Possiamo fare tanto e speriamo di continuare così».

Sudtirol-Brescia 1-6
Sudtirol Di Genova, Franchini (1′ st Baldasso), Zulian, De Luca, Kofler, Pignato, Datres, Abler (22′ st Zattel), Simonetti, Battaglioli, Cirillo. (Mair Silvia, Prearo, Mair Magdalena, Malench). Allenatore Visintainer
Brescia Meleddu, Belussi (33′ st Parsani), Massussi (25′ st Assoni), Barcella, Locatelli, Brevi (8′ st Verzeletti), Brayda, Previtali (25′ st Bocchi), Capelloni (28′ st Pasquali), Farina, Pedemonti. (Cogoli, Magri, Viscardi). Allenatore Bragantini
Arbitro Saugo di Bassano del Grappa
Reti pt 14′ Barcella; st 1′ Capelloni, 10′ Massussi, 20′ Pedemonti, 23′ Brayda, 24′ De Luca, 26′ Farina
Note Ammonita Brevi

.

.