Giuseppe Cesari lascia la presidenza del Brescia Femminile

Categoria principale: Brescia Calcio Femminile
 Giuseppe Cesari lascia la presideza del Brescia femminile a Clara Gorno
Giuseppe Cesari lascia la presideza del Brescia femminile a Clara Gorno

Giuseppe Cesari, storico Presidente della plurivincitrice società del Brescia calcio femminile, vero pioniere del calcio femminile nazionale, lascia la Presidenza della società a Clara Gorno, per rivestire il prestigioso ruolo di Presidente onorario. La fantastica carriera del nostro amato Presidente non si conclude perciò definitavamente, ma potrà sempre dare il suo contributo con il suo immenso amore alla compagine biancoblu.

La scelta è maturata negli ultimi mesi, durante i quali lo scopo della decisione è quello di tornare presto ai fasti della serie A e con una giusta dose di ottimismo a quei livelli di quel grande Brescia che negli anni ha dominato il calcio femminile italiano, arrivando a conquistare 2 scudetti (2014 e 2016), 3 Coppe Italia (2012, 2015, 2016) e 4 Supercoppe italiane (dal 2014 al 2017).
Ricordiamo con gioia la partecipazione alla Champions League, avendo ancora negli occhi il record di pubblico allo stadio Rigamonti.
Il miglior risultato in Europa è stato il raggiungimento dei quarti di finale nel 2015-16 eliminando squadre blasonate come il Liverpool e potendo affermare così che Brescia era tra le otto grandi d' Europa.

Dopo aver lasciato la categoria, cedendo i diritti al Milan, il Brescia ha avuto la forza di risalire già in serie B, categoria che conta di mantenere in questa stagione, per poi puntare in alto. I successi delle atlete passate, nate e cresciute nel sodalizio bresciano, non si sono negli anni limitati ai successi a livello di club, dove le atlete, sempre amate dal Presidente, hanno continuato a conquistare titoli anche con altre maglie, ma si sono concretizzate anche con la maglia della nazionale italiane, ma anche del proprio Paese di origine. A il Mondiale di calcio femminile per Nazioni, il club biancoblu ha portato tantissime atlete che si sono affermate nella nostra piazza, solo il glorioso Barcellona, ha potuto fregiarsi di aver portato altrettante calciatrici nella prestigiosa rassegna mondiale.
Da segnalare anche la crescita del settore giovanile, che punta a costituire una base importantissima per il Brescia calcio e che già riesce a dare tante soddisfazioni, portando successi sul campo ed un grande ottimismo guardando al futuro.

Durante la conferenza stampa il Presidente onorario Cesari ha dichiarato: «È una scelta per me difficile, che è maturata nel tempo dove lunghi periodi di riflessioni e analisi. Per me questa società è tutto: da quando sono stato Presidente ho sempre dato il massimo per aiutare le nostre ragazze sia nei momenti positivi che in quelli negativi. Abbiamo attraversato anni di gioia con le grandi vittorie dei campionati fino alla raggiungimento dei quarti di Champions League. Siamo dovuti anche ripartire, ma siamo stati in grado di rialzarci e tornare dove siamo ora. Proprio la passione che provo per questa società, che mi spinge a puntare sempre più in alto, mi porta ora a fare un passo indietro perché, se vogliamo riportare il Brescia in Serie A, serve un supporto economico e di tempo che io non riesco più a dare».

Nel celebrare i successi di questo grande mecenate dello sport bresciano, nazionale e mondiale, con un po di commozione, diamo il nostro caloroso benvenuto alla nostra Presidente ed a tutti i suoi nuovi collaboratori.

IN BOCCA AL LUPO LEONESSE!

.

.