Due punti persi Reggiana Brescia 2-2

Categoria principale: Brescia Calcio
REGGIANA-BRESCIA 2-2 fotolive
REGGIANA-BRESCIA 2-2 fotolive

Dopo i risultati favorevoli del pomeriggio, il Brescia di Clotet si presenta sul campo di una disperata Reggiana, con una formazione rivoluzionata rispetto alle giornate precedenti, per cercare l' aggancio all' ottavo posto che significa play-off per la serie A, posizione distante solo tre punti.

Con Joronen tra i pali, Mangraviti e Cistana centrali, a destra Mateju, a sinistra Martella; a centrocampo Spalek a destra, in mezzo Bjarnason e Labojko, a sinistra Ndoj con Ragusa ed Ayè di punta. Nella prima mezz' ora gioco equilibrato con tanti errori soprattutto di Spalek, e Mateju che innescano alcuni sterili contropiedi dei padroni di casa.

Al 30' dopo un' azione corale, sul controllo in area di Ragusa. arriva la zampata di Ayè, fino ad ora inesistente, che anticipa tutti ed infila rasoterra in diagonale portando il Brescia in vantaggio. Reazione della Reggiana, ma Joronen è attento e abbassa la saracinesca deviando in corner una conclusione ravvicinata. Crescono Spalek e Mateju a livello dei compagni di squadra, mentre Bjarnason e Mangraviti vengono ammoniti. Si va all' intervallo con il vantaggio del Brescia per uno a zero, con Mangraviti in difficoltà contro gli attaccanti avversari che però non trovano mai lo specchio della porta.

Ancora un clamoroso furto arbitrale al 96' scippa la leonessa, l' arbitro si inventa 6' di recupero e sull' ultimo cross il guardialinee non sbandiera un netto fuorigioco di Kargbo, inutile parlare della partita quando tutto viene ribaltato da un clamoroso errore arbitrale. finisce 2 a 2 a Reggio Emilia con i gol di Ayè, il pareggio di Zamparo al 46' sulla solita azione da calcio d' angolo che il Brescia subisce regolarmente da anni, il vantaggio di Mateju al 79' ed il gol regalato alla Reggiana al 96 a Varone su assist dI Kargbo che era in netto fuorigioco. L.M.

REGGIANA-BRESCIA 2-2

MARCATORI: 30′ pt Ayé (B); 1′ st Zamparo (R), 35′ st Mateju (R), 50′ st Varone (R)

REGGIANA (3-4-1-2): Venturi; Yao, Rozzio, Ajeti (41′ st Ardemagni); Libutti, Rossi (22′ st Varone), Del Pinto (36′ st Laribi), Kirwan (36′ st Lunetta); Radrezza; Zamparo (22′ st Mazzocchi), Kargbo. A disposizione: Cerofolini, Costa, Espeche, Zampano, Pezzella, Muratore, Cambiaghi, Lunetta. All.: Massimiliano Alvini.

BRESCIA (4-3-2-1): Joronen, Mateju, Mangraviti, Cistana (18′ st Papetti), Martella; Ndoj (1′ st Bisoli), Labojko, Bjarnason (18′ st Van der Looi); Spalek (1′ st Jagiello), Ragusa (25′ st Pajac); Ayè. A disposizione: Kotnik, Karacic, Chancellor, Semprini, Fridjonsson. All.: Pep Clotet.

ARBITRO: Antonio Rapuano di Rimini.
Assistenti: Thomas Ruggeri di Pescara e Giuseppe Macaddino di Pesaro. Quarto uomo Lorenzo Maggioni di Lecco

NOTE – Ammoniti Bjarnason, Mateju (B), Ajeti, Varone (R). Calci d’angolo 6-3 per la Reggiana

.

.