Brescia Femminile a pieni punti Isera-Brescia 0-1

Isera-Brescia 0-1
Isera-Brescia 0-1
Terza vittoria consecutiva in campionato e Brescia Calcio Femminile che resta a punteggio pieno nel girone B della Serie C dopo il successo di misura sul campo di un ostico Isera che per i 90 minuti più recupero si è difeso ordinatamente, cercando di fare densità e contendere ogni pallone alle Leonesse, che complice anche un campo non in perfette condizioni che ha impedito giocate pulite e palla a terra, hanno disputato un primo tempo sottotono salvo poi accelerare nella ripresa grazie anche ai cambi di mister Bragantini che hanno dato linfa e vigore. A decidere il match un gol dalla distanza di Gaia Farina al minuto 84, che poco prima aveva colpito una traversa e fallito una clamorosa occasione a due passi dalla porta.


LA GARA – Mister Simone Bragantini opera diversi cambi rispetto alla larga vittoria contro l’Oristano di sette giorni fa, inserendo Fodri e Magri a supporto di Capelloni; in difesa davanti a Meleddu, Belussi, Madaschi e Brevi; in mediana Viscardi a destra e Pedemonti a sinistra con la coppia di centrali confermatissima formata da Ghisi e Previtali. Arbitra il signor Mazzer di Conegliano. Il canovaccio della gara è chiaro fin da subito: Brescia che manovra e Isera che si difende compatto negli ultimi trenta metri. Il primo squillo delle biancoblu è di Previtali al 4′, ma la sua conclusione dalla distanza è larga. Un minuto dopo ci prova Ghisi, ma anche lei non centra i pali. Al minuto 8 la prima vera occasione con Viscardi ben imbeccata dal filtrante di Magri ma la conclusione dell’esterna è intercettata dal portiere di casa. Al 16′ iniziativa personale di Magri e tiro dal limite debole e centrale. Al 25′ attimi di panico in area bresciana su calcio d’angolo per l’Isera ma la difesa in qualche modo libera. Al 28′ occasione per Capelloni che arriva a tu per tu col portiere avversario sul bel filtrante di Fodri, pallone alto. Al 37′ tiro dalla lunga distanza e improvviso di Pedemonti, col pallone che sibila a lato di poco. La prima frazione di gioco si chiude col tiro al 43′ di Viscardi che viene sporcato in angolo da Casapu con un grande intervento. La ripresa si apre subito con tre cambi da parte di Bragantini: entrano Massussi, Brayda e Farina per Pedemonti, Fodri e Magri; al 16′ Capelloni pesca in profondità Massussi che però non trova la porta da posizione favorevole. Al 20′ ci prova Previtali dalla distanza, con Casapu che non si fida della presa e alza in corner. Al 22′ clamorosa occasione per Farina che spara alto da due metri dopo la smanacciata di Casapu su tiro-cross di Capelloni. Al 28′ entra anche Algisi per Viscardi e al 34′ proprio Algisi va al traversone per Massussi sul secondo palo che coglie la traversa. La porta delle trentine sembra stregata e al 35′ arriva un’altra traversa: stavolta a coglierla è Farina sul cross di Massussi. Al 39′ arriva però la meritatissima rete delle Leonesse con Farina che dalla distanza trova una traiettoria imparabile per Casapu. Finisce così una partita difficile, una di quelle che valgono tanto: tre punti meritatissimi ma altrettanto sudati, testimonianza comunque di una squadra che ci ha sempre creduto nonostante le difficoltà e le occasioni fallite. Prossima settimana si torna a giocare al Comunale di Palazzolo per la sfida contro il Venezia.


LE INTERVISTE – «Quando le ragazze costruiscono una grande mole di gioco e giocano costantemente nella metà campo avversaria posso comunque dirmi soddisfatto della prova – le parole di mister Simone Bragantini -. Nella ripresa il nostro portiere non ha toccato palla, l’Isera si difendeva in dieci dietro la linea della palla su un campo difficile che non agevola un certo tipo di gioco che comunque ci caratterizza. L’Isera ha fatto la sua partita, noi avevamo poco spazio. Certo, c’è rammarico per non aver concretizzato la mole delle occasioni avute, ed è una cosa oggettiva. Però è oggettivo anche che c’era una sola squadra in campo che voleva fortemente la vittoria e che alla fine è riuscita ad ottenerla. Ci teniamo stretti questi tre punti perché gare di questo tipo spesso non si riesce a portarle a casa. Non si può pensare di vincere tutte le partite per 14-0, ci sono anche le avversarie in campo. Se pensiamo che arriveremo all’obiettivo che ci siamo prefissati tutti insieme in maniera facile non abbiamo capito niente. Dovremo lottare tutte le domeniche. Oggi però penso che le ragazze abbiano dato grande prova di solidità mentale, perché era facile scoraggiarsi dopo le tante occasioni mancate, invece hanno continuato a giocare e cercare il gol».


Denise Brevi era il capitano di giornata vista l’assenza dall’undici titolare di Veronique Brayda: per lei e le sue compagne di reparto poco lavoro tutto sommato: «È stata una partita complicata, soprattutto per il campo che ci ha impedito di giocare palla a terra, caratteristica nostra principale. Faccio i complimenti alle ragazze che sono entrate nel secondo tempo perché sicuramente ci hanno dato una grande mano. Dalla mia esperienza, riuscire a portare a casa queste partite è molto importante perché reagire dopo aver preso due traverse è complicato, soprattutto quando cominciano a scarseggiare i minuti. Oggi abbiamo vinto da squadra».


Gaia Farina è la match-winner di giornata, anche se il suo pomeriggio in campo era iniziato davvero male, con una traversa e un’occasione clamorosa fallita prima del gol: «Sul pallone che è andato alto ero convinta di segnare e invece è andata male, anche sulla traversa l’avevo già vista dentro. Però mi sono detta che avrei dovuto segnare altrimenti ce l’avrei avuta sulla coscienza ed è andata bene dai. Ho cercato quella conclusione da lontano e ho segnato, sono contenta, sono tre punti importanti».

Isera-Brescia 0-1
Isera Casapu, Stedile, Carabelli, Boccagni, Planchestainer, Cova, Farina Glenda (23′ st Monaco), Bertolini, Gazzini, Messetti (15′ st Casagranda), Slomic Saliha. (Cavagna, Manconi, Pellegrini, Zane, Baldessari, Tesini). Allenatore Slomic Senad
Brescia Meleddu, Belussi, Pedemonti (7′ st Massussi), Ghisi, Madaschi, Brevi, Fodri (12′ st Brayda), Previtali, Magri (12′ st Farina Gaia), Capelloni (42′ st Bocchi), Viscardi (27′ st Algisi). (Cancarini, Locatelli, Verzeletti, Pasquali). Allenatore Bragantini
Arbitro Mazzer di Conegliano Reti st 39′ Farina Note Ammonite Viscardi, Slomic Saliha

Brescia Calcio Femminile 14 GOL ALL’ORISTANO

ESORDIO DELLE LEONESSE È VINCENTE: 2-0 A PADOVA

.

.