Isera 0 Brescia Calcio Femminile 5 Coppa italia

Isera 0 Brescia Calcio Femminile 5
Isera 0 Brescia Calcio Femminile 5

Non c’era in gioco la qualificazione agli ottavi di finale di Coppa Italia, già conquistata sette giorni fa sul campo del Cortefranca, ma quello di Isera doveva essere un test utile per mettere minuti nelle gambe di alcune giocatrici che finora avevano giocato meno e anche provare qualche soluzione nuova in vista dell’inizio del campionato fra due settimane sul campo del Padova: missione compiuta per il Brescia Calcio Femminile che con cinque gol sbanca il campo dell’Isera e chiude a punteggio pieno il gironcino preliminare della competizione.

Mister Simone Bragantini, come annunciato alla vigilia, apporta alcuni cambi alla formazione che nei primi due incontri era partita titolare: spazio a Cogoli in porta, a Belussi sul centro-sinistra della difesa a fianco delle confermate Locatelli e Verzeletti, a Bocchi in mezzo al campo al posto di Ghisi con il ritorno di Pedemonti sulla fascia destra. Reparto centrale completato da Previtali e Massussi con Brayda e Fodri alle spalle di Algisi punta avanzata. Arbitra il signor Gambuzzi di Reggio Emilia

La differenza in campo è tanta e si vede subito: al 3′ è subito vantaggio Brescia con Algisi che crossa teso dalla destra e la più veloce è Massussi a realizzare il gol. Al 10′, in un minuto, doppia occasione per le Leonesse: ci prova prima Previtali, poi Brayda, col pallone che in entrambe le occasioni non va distante dai pali. Al 20′ ancora Massussi protagonista con un tiro al volo da calcio d’angolo ma la sua conclusione è centrale. Il Brescia dietro rischia poco, a parte un paio di lanci lunghi che avrebbero potuto impensierire la retroguardia, ma senza ulteriori sviluppi, e al 22′ Pedemonti ci prova ma il suo tiro è alto. Al 31′ Massussi va al traversone e pesca da sola Brayda in area che però non riesce a tenere basso il pallone di testa. È un monologo biancoblù in terra trentina, però il gol dello 0-2 non arriva: al 41′ bel filtrante di Algisi per Fodri che incrocia col destro ma il pallone esce di un soffio. Il primo tempo si chiude con il tiro dalla distanza di Bocchi che sibila a lato. Nella ripresa, ancora nei primi minuti, il Brescia innesta la marcia alta: al 4′ lancio di Locatelli per Brayda che salta l’avversaria con un sombrero e tira di prima intenzione ma non trova la porta, Due minuti dopo però arriva il meritato raddoppio: Brayda crossa e sul secondo palo è bravissima Massussi in spaccata a realizzare la sua doppietta personale. Al 12′ Algisi va al tiro da fuori ma senza fortuna, e due minuti dopo Brayda chiude definitivamente i conti con una bordata sotto la traversa. Al 19′ Magri, subentrata alla stessa Brayda, prova la conclusione, ma il portiere di casa si oppone in corner. Al 30′ Farina, entrata al posto di Pedemonti, prende palla sulla destra, appoggia in mezzo per l’accorrente Magri che salta netto un’avversaria e va al tiro, ma ancora una volta il portiere trentino mette in angolo. Al 38′ c’è gloria anche per Bocchi, che scarica una botta di destro da centro area su bel suggerimento di Farina. Al 45′ Brevi, entrata al posto di Massussi, ha sul piede la palla dello 0-5, ma prima scivola e non trova la palla poi si rialza e va al tiro ma è brava Casapu a negarle la soddisfazione del gol. Che però arriva in pieno recupero con Farina, che sul lancio di Algisi supera la diretta avversaria, salta il portiere e appoggia a porta sguarnita. Vittoria convincente da parte delle Leonesse, che centrano così il primo obiettivo di questa prima parte di stagione con merito e mostrando già un ottimo potenziale. Domenica prossima, amichevole a Paratico (ore 17) contro l’Agrate e poi il 6 ottobre inizia il campionato con la trasferta di Padova.

LE INTERVISTE – «Le partite vanno sempre giocate – il commento di mister Simone Bragantini– quindi d’accordo che l’Isera aveva perso per 4-0 entrambe le partite precedenti, però bisogna scendere in campo con il giusto atteggiamento, altrimenti si può andare incontro a delle brutte sorprese. Questa è stata una partita in cui sapevamo di essere già qualificate, però è stata un’occasione per fare esperienza e per dare minutaggio adeguato a quelle ragazze che finora avevano giocato un po’ meno. Oggi si è vista la differenza tecnica in campo, però servono anche altre caratteristiche, come l’intensità e la cattiveria. L’Isera nel primo tempo ha avuto qualche contropiede dove potevano crearsi dei presupposti pericolosi, mentre nel secondo tempo le abbiamo tenute là nella loro metà campo non lasciando loro praticamente nessuna possibilità. E infatti nella ripresa sono arrivate anche più occasioni e più gol». Forse i tanti errori tecnici in fase di impostazione e palleggio sono stati dovuti anche ad un campo non in perfette condizioni: «È un terreno molto duro e sicuramente qualche imperfezione ce l’ha, però vale anche per le altre. Credo che i tanti errori siano dovuti ad una nostra mancanza di cinismo che abbiamo negli ultimi trenta metri. Ma siamo all’inizio, ci lavoreremo». Domenica prossima amichevole con l’Agrate poi finalmente l’inizio del campionato: «I prossimi quindici giorni saranno tutti in vista della partita di Padova – conclude Bragantini -. L’amichevole con l’Agrate ci servirà per mettere ulteriore benzina al ritmo partita delle ragazze e anche per cercare di migliorare sotto l’aspetto della cattiveria, dell’agonismo e della sana aggressività che ancora un po’ ci mancano per superare sempre le avversarie».


Mattatrice di giornata con due gol, Chiara Massussi: «Giornata importante non solo per i miei due gol, ma per la prestazione di tutta la squadra e per la vittoria che era l’obiettivo principale. Siamo state brave su un campo difficile perché comunque non era facile rimanere concentrate dopo la vittoria nel derby contro il Cortefranca di una settimana fa. Siamo riuscite a vincere meritatamente». Questa è già la seconda partita che Massussi gioca da esterno di centrocampo puro, un ruolo sicuramente inedito per lei, nel quale comunque si è subito calata alla perfezione: «Sì, mi metto a disposizione del mister che ha bisogno di me in quella posizione visto che abbiamo qualche assenza al momento. Sto cercando di farlo al meglio delle mie possibilità e sono contenta di essere utile alla squadra e di riuscire a togliermi anche qualche soddisfazione personale. Spero comunque che le mie compagne infortunate tornino presto».

Utilizzata da «falso nueve», ruolo che non aveva mai ricoperto, Asia Algisi ha giocato una partita di grande sacrificio sfiorando anche il gol: «Intanto non mi aspettavo di giocare dall’inizio, quindi sono stata già contentissima per quello, poi sono soddisfatta di aver giocato una buona gara e di aver aiutato la squadra a vincere. È vero, non avevo mai giocato in quel ruolo, però devo ammettere che mi avrebbe sempre fatto piacere provarci. Il mister mi ha chiesto di stare lì davanti, abbiamo vinto, quindi va bene così». Un voto personale alla propria prestazione? «Mah, non lo so..sei e mezzo dai».

Isera-Brescia 0-5
Isera Casapu, Stedile, Carabelli, Planchestainer, Cova (1′ st Farina Glenda), Boccagni, Monaco (25′ st Pedrotti), Bertolini, Gazzini (47′ st Cavagna), Casagranda, Slomic Saliha (39′ st Baldessari). (Loss, Pellegrini, Zane). Allenatore Slomic Senad
Brescia Cogoli, Verzeletti (2′ st Madaschi), Locatelli, Belussi, Pedemonti (25′ st Farina Gaia), Previtali (34′ st Ghisi), Bocchi, Massussi (29′ st Brevi), Brayda (19′ st Magri), Fodri, Algisi. (Cancarini, Viscardi, Capelloni). Allenatore Bragantini
Arbitro Gambuzzi di Reggio Emilia
Reti pt 3′ Massussi; st 6′ Massussi, 14′ Brayda, 38′ Bocchi, 48′ Farina Gaia

Coppa Italia serie c Cortefranca 0 Brescia CBF 2

Coppa Italia Serie C Brescia Femminile-Trento 4-2

.

.