.

Tavagnacco - Brescia Femminile 2-1

Tavagnacco - Brescia Femminile 2-1
Tavagnacco - Brescia Femminile 2-1

Termina con una sconfitta la trasferta del Brescia Calcio Femminile sul campo del Tavagnacco: al termine di una partita dura, combattuta e molto equilibrata le friulane si impongono per 2-1. Le reti tutte nella ripresa: apre Milan, pareggia Cristina Merli e nel finale Ferin regala i tre punti alle gialloblu.

LA GARA – Mister Elio Garavaglia schiera il Brescia con il 4-3-3: in porta Lonni; difesa con Galbiati, Perin, Barcella e Viscardi; centrocampo composto da Ghisi, Magri e Bianchi; in attacco Hjohlman, Cristina Merli e Luana Merli. Arbitra Marin di Portogruaro.
Il primo squillo del match lo regala il Tavagnacco con il colpo di testa di Ferin al 3′: pallone a lato. Al 9′ Galbiati sbaglia un retropassaggio e innesca ancora Ferin: l’attaccante entra in area e cerca il suggerimento in mezzo ma Viscardi è brava ad anticipare l’avversaria e spazzare via. Al 15′ si fa vedere il Brescia con Luana Merli imbeccata da Bianchi: l’attaccante va al cross in mezzo ma non trova compagne pronte. Al 24′ ci prova Milan dalla distanza, pallone lontano dalla porta. Al 28′ risponde il Brescia con Bianchi: pallone largo. Al 34′ colpo di testa di Luana Merli su cross di Galbiati: pallone alto. Al 37′ ci prova Tuttino su calcio di punizione dal limite, ma Lonni si fa trovare pronta. Al 38′ occasione Tavagnacco con Kongouli che serve Ferin all’interno dell’area: la conclusione della centravanti gialloblu è respinta da Lonni con i piedi. Al 39′ ancora padrone di casa pericolose con Ferin che imbuca per Kongouli: il tiro dell’attaccante greca è alto. Risponde il Brescia al 41′ con Luana Merli lanciata in profondità da Hjohlman: la numero 18 arriva a tu per tu con Beretta che riesce a respingere la conclusione.

;

La ripresa si apre con il gol del Tavagnacco: al 9′ segna Milan in contropiede servita da Tuttino. L’attaccante rientra sul destro su Galbiati e trova l’angolino lontano. La reazione del Brescia è furiosa: al 12′ occasione per le Leonesse con la conclusione di prima intenzione di Luana Merli da fuori area ma è bravissima Beretta a volare sotto l’incrocio e concedere solo il corner. Al 14′ tiro di Ghisi sotto la traversa, ancora Beretta brava a deviare in calcio d’angolo. Pochi secondi dopo arriva il pareggio delle biancoblu: lo trova Cristina Merli con una splendida conclusione di sinistro a girare sul palo lontano. Col passare dei minuti la partita sale di livello agonistico e le occasioni da gol scarseggiano: si arriva al 29′ col tiro dalla distanza di Cristina Merli, facile parata di Beretta.

All’improvviso, al 40′, il nuovo vantaggio del Tavagnacco: Ferin recupera palla poco oltre il centrocampo e si lancia verso l’area avversaria scagliando un sinistro preciso all’angolino sul quale Lonni non può arrivare. Il Brescia si riversa nella metà campo friulana alla ricerca del pari e ci va vicino al 49′ ancora con Luana Merli che va in profondità sul filtrante di Brayda ma sul tentativo di tiro dell’attaccante bresciana è ancora brava Beretta che in uscita respinge.
Finisce così, con la seconda sconfitta stagionale per le Leonesse: una battuta d’arresto che comunque non pregiudica o minimizza quanto di buono è stato fatto finora, e che vede le biancoblu ora al quinto posto ma sempre a tre punti dalla capolista Bari. Domenica prossima sfida casalinga contro la Pro Sesto.

LE INTERVISTE – Non nasconde un pizzico di delusione e rammarico per come è finita la partita il tecnico del Brescia, Elio Garavaglia: «C’è dispiacere sicuramente perché le ragazze dal punto di vista agonistico hanno disputato un’ottima prova, e un pari sarebbe stato più giusto però abbiamo dimostrato anche alcuni difetti sui quali dobbiamo porre rimedio perché sui due gol abbiamo lasciato troppo campo alle avversarie». Di positivo la reazione della squadra dopo il primo vantaggio del Tavagnacco: «Sì, sappiamo che stiamo lavorando e che possiamo avere delle difficoltà ma stiamo indubbiamente crescendo. Oggi anche dal punto di vista tattico sono state precise e nel secondo tempo quando abbiamo fatto dei cambi la squadra era ancora fresca fisicamente. Per questo mi è spiaciuto di più prendere il gol del 2-1 perché è arrivato nel momento in cui sembrava avessimo qualcosa in più del Tavagnacco. Abbiamo peccato di ingenuità e l’abbiamo pagata cara. Quando giochi contro queste avversarie, con esperienza, può succedere. Peccato però non posso dire nulla alle ragazze perché hanno dato il massimo». Una sconfitta che non pregiudica nulla di quanto fatto finora: «No, certo. Stiamo lavorando, siamo in linea con le nostre aspettative. Sappiamo il campionato che ci aspetta, è chiaro però che dobbiamo far tesoro degli errori che commettiamo. Dispiace dare tutto in campo e tornare a casa a mani vuote per errori superficiali. Su questo dovrò mettere maggiore attenzione, e spiegare alle ragazze che quando mancano pochi minuti non si deve pensare all’estetica ma alla concretezza».

Un altro gol per Cristina Merli, il terzo in campionato, che però non ha portato punti: «E’ stata una partita difficile, sapevamo che il Tavagnacco era una buona squadra. Sono contenta a livello personale per il gol però ovviamente speravo potesse aiutarci a portare a casa dei punti». Cosa non ha funzionato sul campo delle friulane? «Mah, secondo me non credo che ci sia qualcosa in particolare che non ha funzionato. Ci sono state delle ingenuità e qualche errore di troppo che poi abbiamo pagato». Brescia meglio nella ripresa, nel primo tempo molto più bloccato: «Sì, primo tempo molto alla pari con pochi spazi e tanta battaglia. Nel secondo tempo abbiamo avuto più possibilità di giocare, infatti peccato perché anche fisicamente stavamo bene e penso si sia visto». Ora l’imperativo è guardare avanti: «Certamente. Questa sconfitta non ferma il nostro percorso, dobbiamo continuare su questa squadra e i risultati torneranno ad arrivare».

Protagonista di una partita di grande battaglia in mezzo al campo Gaia Bianchi: «Potevamo fare meglio dal punto di vista del gioco, anche se ci trovavamo di fronte ad un avversario di grande livello. Cristina ha fatto un grande gol, ma alla fine su un pallone perso ci siamo fatte trovare impreparate e siamo state punite. Succede, la prossima volta faremo meglio». Due disattenzioni pagate a caro prezzo all’interno di una gara ben giocata: «Non sarà questa sconfitta a demoralizzarci. In settimana lavoreremo sugli errori e testa alla prossima partita». (ufficio stampa BCF)

Tavagnacco-Brescia 2-1
Tavagnacco Beretta, Toomey (43’ st Martinelli), Veritti, Rossi Alice, Donda (33’ st Sciberras), Tuttino, Caneo, Milan (33’ st Gianesin), Kongouli (18’ st Devoto), Abouziane (18’ st Zuliani), Ferin. (Girardi, Stella, Grosso). Allenatore Rossi Marco
Brescia Lonni, Galbiati, Perin, Barcella (25’ st Pellegrinelli), Viscardi, Ghisi, Magri (19’ st Asta), Bianchi, Hjohlman (15’ st Brayda), Merli Cristina, Merli Luana. (Ballabio, Maroni, Pellegrinelli, Pasquali, Tengattini). Allenatore Garavaglia
Arbitro Marin di Portogruaro. Assistenti Castellari di Bologna e Fecheta di Faenza
Reti st 9’ Milan, 14’ Merli Cristina, 40’ Ferin
Ammonite Ghisi, Toomey, Ferin, Merli Cristina
Note Stadio Comunale Tavagnacco. Calci d’angolo 1-3. Recupero pt 0’, st 5’.

.

.