Il Brescia batte la Reggiana 3-1 al Rigamonti

 BRESCIA-REGGIANA 3-1 fotolive
BRESCIA-REGGIANA 3-1 fotolive

Un Brescia prudente, schierato con una sola punta e tre centrali difensivi con la Reggiana al Rigamonti va a fasi alterne nel primo tempo. Torregrossa all' 8' svetta di testa su un cross laterale da calcio di punizione procurata e calciata da Jagiello, sbloccando la partita.

L' arbitro al 13' nega a Torregrossa un netto calcio di rigore. Grazie ad errori di Spalek e Sabelli gli ospiti si fan pericolosi, ma senza inquadrare la porta. Clamoroso errore di Spalek che al limite dell' area cicca la sfera al 32'. Al 33' Sabelli e Dessena si fermano in piena area reclamando un netto fallo di mano da terra di Radrezza che si rialza, scarta Dessena, rifila un tunnel a Sabelli e segna il pareggio ospite, ammonito Dessena per le veementi proteste. Nel recupero della prima frazione ancora un fallo su Torregrossa dal limite, Jagiello trova la deviazione della barriera e riporta in vantaggio le rondinelle, si va sul 2 a 1 all' intervallo.

Nella ripresa Dionigi abbassa il baricentro della squadra, per poi ripartire. Mai impegnato Joronen per tutto il secondo tempo.
Dopo alcuni contropiede sprecati, finalmente Torregrossa fa collassare la difesa granata verso il proprio portiere, lasciando spazio a Ragusa che su assist di Sabelli incrocia di destro all' incrocio dei pali.
Il Brescia, in attesa di recuperare altri assenti importanti, risale la classifica con tre punti fondamentali che significano accorciare la distanza dalla vetta e dalla zona playoff. L.M.

BRESCIA-REGGIANA 3-1

MARCATORI: 8′ pt Torregrossa (B), 32′ pt Radrezza (R), 47′ pt Jagiello (B); 36′ st Ragusa (B)

BRESCIA (3-5-2) Joronen; Papetti, Mangraviti, Mateju; Sabelli (38′ st Verzeni), Bisoli (17′ st Ragusa), Jagiello (11′ st Bjarnason), Dessena, Martella; Torregrossa (38′ st Ayé), Spalek (17′ st Labojko). Panchina; Kotnik, Andrenacci, Ghezzi, Zmhral. Allenatore: Davide Dionigi.

REGGIANA (3-5-2) Cerofolini; Ajeti (37′ st Voltan), Rozzio, Costa; Libutti, Rossi (27′ pt Varone), Radrezza, Muratore (37′ st Pezzella), Kirwan (22′ st Marchi); Zamparo (22′ st Cambiaghi), Mazzocchi. A disposizione: Voltolini, Venturi, Gyamfi, Gatti, Martinelli, Zampano, Germoni. Allenatore: Massimiliano Alvini.

ARBITRO: Giacomo Camplone di Pescara
Assistenti: Meli e Pagliardini. IV Uomo: Meraviglia.

NOTE – Ammoniti Zamparo, Costa, Papetti, Sabelli, Jagiello, Dessena,

Brescia, un punto meritato contro il Pordenone 1-1

.

.