Il Brescia riapre la corsa ai palyoff

Brescia 3 Spal 1 fotolive
Brescia 3 Spal 1 fotolive

Ultima spiaggia per cercare la serie A attraverso i playoff per il Brescia di Clotet che oggi seguiremo in diretta dalle 14.00 per questa sfida al Rigamonti contro la Spal.

Tra i pali Joronen, in difesa Mateju, Cistana, Mangraviti e Martella; a centracampo Bisoli, Van de Looi, Bjarnason e Ndoj, in attacco Ragusa ed Ayè. Andrenacci, Pajac, Karacic, Papetti, Semprini, Jagiello, Labojko e Donnarumma pronti a subentrare nel corso della partita.
Nello stadio deserto rimbomba il coro "Madonnina dai riccioli d'oro", le rondinelle si gettano subito in avanti trovando il primo corner della partita, senza esito, risponde la Spal al 3' pareggiando subito il conto dei corner. Martella ci prova dalla distanza al 4', palla rasoterra abbondantemente a lato.
Splendida percussione di Bisoli sulla destra, ma sbaglia clamorosamente il cross, ma Berisha pasticcia e regala il calcio d'angolo, dal quale Bjarnason colpisce di testa indisturbato a pochi passi dalla porta, il suo diagonale si spegne incredibilmente a pochi centrimetri dal palo opposto, occasione mancata.
Incerto Cistana, la palla finisce a Strefezza che conclude tra le braccia di Joronen.
Al 27' gran tiro di Ndoj dal limite, Berisha devia sopra la traversa, dagli sviluppi del corner, stavolta Bjarnason non sbaglia e risolve la michia insaccando il gol del vantaggio.
Reazione della Spal che non si concretizza anche grazie a Mangraviti che si immola e respinge con le parti basse un tiro a botta sicura, praticamente un rigore in movimento.
Fantastico assist di Ndoj al 52', Ayè tutto solo ed indisturbato sbaglia il raddoppio non inquadrando la porta, clamoroso errore.
Raddoppio del Brescia con Ayè su assist di Ragusa al 63', bravo a recuperare dopo aver tirato su Berisha la prima conclusione.
Reagisce subito Strefezza che da fuori area trova l'incrocio dei pali ed accorcia le distanze al 65'.
Entrano Jagiello e Donnarumma per uno stremato Ndoj e per Ragusa.
Al 78'entra Pajac per Martella, al 79' assist di Mateju per Jagiello che non sbaglia il rasoterra sul secondo palo fissa il 3 a 1 a favore delle rondinelle.
Le rondinelle dimostrano di crederci, vince lo scontro diretto mettendo nel mirino la stessa Spal settima a tre punti con scontro diretto favorevole ed il Chievo ottavo a soli 2 punti, rimangono tre finali per agguantare i play-off e puntare all' immediato ritorno in serie A. L.M.

Brescia Spal 3-1

Brescia 4-3-1-2: Joronen; Mateju, Cistana, Mangraviti, Martella; Bisoli, Van de Looi, Ndoj (Jagiello, 69′); Bjarnason; Ayé (Łabojko, 79′), Ragusa (Donnarumma, 69′). All: Clotet

SPAL 4-3-2-1: Berisha; Dickmann (Sala, 46′), Tomovic, Okoli, Sernicola (Spaltro, 83′); Segre (Asencio, 83′), Murgia (Di Francesco, 60′), Mora; Strefezza, Esposito; Paloschi (Floccari, 60′). All: Rastelli

Reti: Bjarnason (38′), Ayè (63′), Strefezza (65′), Jagiello (79′)
Ammoniti: Bjarnason, Cistana
Arbitro: Luca Massimi

.

.