Il Brescia illude poi cede 3-1 a Torino

Torino 3 Brescia 1 fotolive
Torino 3 Brescia 1 fotolive

Lopez conferma a Torino la squadra vincente del Rigamonti col Verona, confermando anche il 4-4-2. Inizia meglio il Torino che però beneficia di quattro errori arbitrali che gli regalano quattro azioni in più. Verdi è il più pericoloso con una traversa ed un rasoterra dal limite deviato da Joronen in corner. Poi cresce il Brescia che comincia a prendere possesso della metà campo granata.

Dopo alcune occasioni, tra cui una parata di Sirigu su un colpo di testa di Mateju, arriva il gran gol di Torregrossa che si invola da solo e scavalca Sirigu con un cucchiaio preciso, Brescia meritatamente in vantaggio.
Sullo slancio dell' entusiasmo, le rondinelle sfiorano il raddoppio più volte, ma Sirigu si oppone.
Nel finale del primo tempo si rivede il Toro con Joronen attento sulle parate tra i pali, meno sulle uscite da palle inattive velenose.
Ottimi raddoppi in tutte le parti del campo, soprattutto sull' asse Sabelli-Spalek.

Al 43' errore clamoroso di Torregrossa che di testa da due metri mette sull' esterno della rete, sbagliando il meritato raddoppio.
Ancora Verdi pericoloso all' ultimo secondo del recupero, ma la palla si spegne a lato, grazie al contrasto della difesa ospite.
All' intervallo si va perciò sullo 0 a 1.
Subito in avvio di ripresa Verdi stoppa in area e gira al volo sbagliando la conclusione, ma Mateju beffardamente devia sul primo palo dove Joronen è battuto.

Reagisce subito il Brescia con Torregrossa che spreca di testa.
Ancora un rimpallo sfortunato, stavolta di Papetti, su un' altra conclusione di Verdi favorisce il raddoppio fortunato di Belotti che si trova sulla testa il gol del 2 a 1 granata.
Esce un Tonali in ombra anche oggi, entra Viviani, esce anche Bjarnason, dopo una prestazione sufficiente, entra Zmrhal.
Torna Ndoj che entra in campo insieme a Skrabb.

Nel finale il Brescia spreca più volte il pareggio soprattutto con Donnarumma che spreca palloni importanti e subisce il terzo gol di Zaza all' 86', fortunato a trovarsi la palla tra i piedi dopo una respinta di Joronen.
Al 91' altro errore di Donnarumma che tira fuori.
Diventano così 34 i punti persi da situazione di vantaggio in questo campionato, un record mondiale che costa carissimo!

TORINO
Sirigu, Bremer, Nkoulou, Lyanco, Ansaldi (74' Aina), Rincon (89' Adopo), Meite, De Silvestri (89' Djidji), Verdi (74' Lukic), Belotti (89' Berenguer), Zaza.
A disposizione (Edera, Ghazoini, Millico, Greco, Rosati, Singo, Ujkani.)
Allenatore: Moreno LONGO

BRESCIA
Joronen, Sabelli, Mateju, Tonali (59' Viviani), Spalek (74' Skrabb), Donnarumma, Torregrossa, Martella, Dessena (74' Ndoj), Bjarnason (59' Zmrhal), Papetti.
A disposizione (Andrenacci, Gastaldello, Chancellor, Ghezzi, Aye, Mangraviti, Semprini.)
Allenatore: Diego LOPEZ

Arbitro: Daniele DOVERI della Sezione di Roma 1.
Marcatori: Torregrossa, Verdi, Belotti.
Ammonizioni: Papetti, Tonali, Zaza.
Espulsioni: Nessuna.
Note: Gara disputata a porte chiuse, recupero 1' pt e st 5'.

Il Brescia rialza la testa 2-0 al Verona

.

.