Brescia Roma senza storia 0-3

Torregrossa Fotolive
Torregrossa Fotolive

Ampio turnover in un Rigamonti a porte chiuse per entrambe le formazioni, sia Roma che Brescia devono rinunciare a diversi giocatori per infortuni o squalifiche o stanchezza.

Lopez schiera un inedito 4-5-1, con Andrenacci tra i pali per Joronen infortunato, rientra Chancellor centrale con Mangraviti a sinistra e Papetti a destra, Sabelli sulla fascia destra, con Tonali in mezzo al campo con ai lati Ndoj da una parte e Bjarnason dall' altra, fascia sinistra assegnata a Spalek, a destra Skrabb, unica punta Torregrossa.
Buon inizio del Brescia che ha un paio di occasioni, Tonali trova anche il gol, ma Manganiello annulla.
Poi la Roma prende possesso della metà campo locale, creando diversi grattacapi alla difesa bresciana.
Buona ripartenza di Spalek al 17', ma sbaglia l' assist finale, la Roma con qualche apprensione sbroglia.
Errore di Sabelli al 19', ma i giallorossi sono lenti nella ripartenza.
In difficoltà Tonali in questo inizio di partita dove perde palle sanguinose e si prende pure un' ammonizione.
Al 21' Chancellor devia verso la porta bresciana un cross dalla destra, Andrenacci è reattivo chiudendo in corner sul primo palo.
Rasoterra centrale di Bjarnason al 25', parato in due tempi da Mirante.
Ancora una discesa pericolosa di Spalek, ma ancora una volta sbaglia la scelta finale.
Al 39' Andrenacci sventa in calcio d' angolo, una punizione dal limite di Kolarov.
Al 41' altra punizione dal limite per Pellegrini, la barriera devia in corner.
Il primo tempo si chiude sullo zero a zero con troppi errori da una parte e dall' altra, Lopez ha provato anche ad invertire i due laterali Spalek e Skrabb, ma è mancato sempre l' ultimo tocco.
La superiorità numerica in mezzo al campo non ha prodotto il vantaggio che ci si aspettava, lasciando Torregrossa troppo isolato in avanti.
La difesa ha ballato troppo soprattutto per gli errori di Tonali, ma anche per le sbavature di Sabelli.
Andrenacci ha salvato un paio di volte.
Chancellor non appare sicuro, neppure sulle palle alte.
Subito due cambi per il Brescia con gli ingressi di Zmrhal e Dessena.
Al 48' solita amnesia da calcio d'angolo per le rondinelle che regalano il vantaggio alla Roma con errori clamorosi della difesa e quello finale di Andrenacci che praticamente si fa gol da solo.
Al 54'perfetto corner di Tonali che trova Mangraviti da solo a pochi passi dalla porta di Mirante, ma la palla termina clamorosamente a pochi centimetri dall' incrocio dei pali.
Al 58' esce Bjarnason per Donnarumma, Brescia a due punte.
Al 62' Kalinic sorprende Papetti e deposita in rete con Andrenacci incerto lo 0 a 2.
74' Zaniolo buca un disattento Andrenacci sul primo palo, 3 a 0.
Clamorosa palla-gol per Torregrossa che spara addosso a Mirante da due metri. Dzeko prende una traversa ed un palo, Torregrossa trova ancora Mirante a negargli il gol.
Finisce con l' infortunio muscolare di Tonali nell' ultimo dei cinque minuti di recupero. L.M.

Marcatori: 48′ Fazio (Rom), 62′ Kalinic (Rom), 74′ Zaniolo (Rom)

BRESCIA (4-3-3): Andrenacci; Sabelli, Chancellor, Papetti (dall’85’ Mateju), Mangraviti (dall’86’ Semprini); Bjarnason dal 58′ Donnarumma), Tonali, Ndoj (dal 45′ Dessena); Spalek (dal 78′ Ghezzi), Torregrossa, Skrabb (dal 45′ Zmrhal). A disposizione: Abbrandini, Joronen, Gastaldello, Ghezzi, Ayé, Viviani, Martella. Allenatore: Diego Lopez

ROMA (3-4-2-1): Mirante; Mancini (dall’81’ Spinazzola), Fazio, Ibanez; Peres, Veretout (dal 66′ Perotti), Diawara, Kolarov; Carles Perez (dal 66′ Villar), Pellegrini (dal 66′ Zaniolo); Kalinic (77′ Dzeko). A disposizione: Lopez, Fuzato, Zappacosta, Cetin, Under, Pastore, Kluivert. Allenatore: Paulo Fonseca

Arbitro: Gianpaolo Calvarese di Teramo

NOTE – Ammoniti: Tonali (Bre), Bruno Peres, Perotti (Rom)

Il Brescia illude poi cede 3-1 a Torino

.

.