Amarcord 40 anni di Roma - Brescia

Categoria principale: Brescia Calcio
Amarcord 40 anni di Roma - Brescia
Amarcord 40 anni di Roma - Brescia

Nella stagione 1980-81 il 21 settembre 1980 il Brescia esordisce in serie A ed è punito a Roma da un rigore di Pruzzo, il bomber della serie A lasciato a casa da Bearzot al Mundial '82.
Il Brescia di Magni non sfigura, ma la Roma di Falcao e Bruno Conti con in panchina Liedholm non lascia punti per strada, a fine stagione retrocessione per la classifica avulsa per le rondinelle, secondo posto a meno 2 dalla Juve per i capitolini.

Il campionato 1986-87 vede la sfida andare in scena il 12 ottobre 1986:, Paparesta assegna un dubbio rigore alla squadra di Erikkson, trasformato da Giannini. Poi Baroni prima infila il proprio portiere Tancredi e poi segna il gol del definitivo 2 a 1. Stagione deludente per la Roma, dopo i fasti degli anni precedenti con l' arrivo a metà classifica. Un solo punto condanna il Brescia di Giorgi alla retrocessione.

Il primo novembre 1992 mi reco per la prima volta al seguito delle rondinelle a Roma ed arriva il primo successo con un grande Saurini che segna una tripletta che verrà declassificata in doppietta più autorete di Benedetti dalla regola dell' epoca.
Dopo solo mezz' ora noi tifosi del Brescia festeggiavamo un clamoroso 0 a 3 che poi Carnevali e Benedetti resero meno pesanti per i giallorossi di Boskov. A fine stagione Roma a metà classifica con soli tre punti di vantaggio sul Brescia di Lucescu retrocesso nello spareggio di Bologna contro l' Udinese.

Nel peggiore campionato della storia, il Brescia di Moro si reca a Roma il 15 aprile e subisce tre gol da Totti, Cappioli e Balbo, senza trovare il gol. La Roma di Mazzone arriverà quinta, mentre le rondinelle con soli 12 punti troveranno un' amarissima retrocessione.

Dopo solo un paio di stagioni nel purgatorio, il Brescia di Corioni torna il 19 aprile 1998 a Roma ed ancora una volta non c'è storia : 5 a 0 firmato da una doppietta di Di Biagio, una di Paulo Sergio e dal gol di un giovane Totti.
Il Brescia iniziò un filotto di tre sconfitte consecutive molto pesanti che portarono la squadra di Ferrario alla retrocessione per un solo punto, i capitolini di Zeman raggiunsero il quarto posto.

Nella stagione 2000-01 la Roma di Capello vola verso lo scudetto passando anche dal 3 a 1 sul Brescia di Mazzone dell' 11 marzo 2001 con gol di Assunçào e doppietta di Montella e grazie anche al pareggio di Torino strappato dalle rondinelle alla Juventus, seconda per soli due punti. Pareggio illusorio di Yllana. Ottimo ottavo posto finale per il primo Mazzone.

Il 19 dicembre 2001 il Brescia strappa un punto all' Olimpico, lo 0 a 0 costerà lo scudetto alla Roma che lo perderà per un solo punto contro la Juve.
Un punto importante anche per il Brescia di Mazzone che alla fine si salverà per un solo punto, pagando le 22 assenze di Baggio per infortunio.

Il 16 febbraio 2003 arriva un altro 0 a 0 a Roma per le rondinelle.
Prima Sereni e nel finale il subentrato Micillo blindano la porta degli ospiti nonostante Totti, Montella e Cassano le provino tutte per sbloccare l' incontro.
Roma e Brescia finiranno la stagione all' ottavo e nono posto rispettivamente.

Finita l' era di Mazzone il debutto in trasferta di De Biasi con Baggio infortunato, è un incubo : a Roma finisce 5 a 0 con Montella, Chivu, Carew e la doppietta di Totti.
Il rientro di Baggio condurrà i bresciani all' ultima salvezza della storia con un buon undicesimo posto.
La Roma di Capello finirà seconda, staccatissima dal Milan Campione d' Italia.Nel campionato deciso da Moggiopoli a tavolino, la retrocessione del brescia passa dall' inutile 2 a 2 dell' Olimpico, quando Perrotta e De Rossi da una parte e Wome e Caracciolo dall' altra fissarono un risultato che a Tombolini non stava bene : al 90' ecco che si inventa un rigore che tutti anche dalle tribune avevamo visto non esserci: Montella si fa ipnotizzare da Castellazzi ed il punto meritato è salvo.
LA Roma di Conti finirà ottava, il Brescia fu retrocesso dai poteri forti nella farsa di Firenze.

L' ultima sfida va in scena il 2 febbraio 2011 con la Roma in vantaggio con Borriello all' inizio della ripresa, pronta la reazione di Edere che va in gol per il definitivo 1 a 1.
Punto che non basterà per salvare la squadra di Iachini a fine stagione. L M

Amarcord Brescia Torino in serie A ultimi 4 decenni
Amarcord Verona - Brescia ultimi 40 anni
Amarcord - questi gli ultimi 40 anni di Brescia - Inter
Genoa Brescia Amarcord 40 anni di sfide in serie A
Brescia Fiorentina Amarcord 40 anni di sfide in serie A
Brescia Sassuolo Amarcord Curiosità
Quarant' anni di Napoli Brescia in serie A
Amarcord Brescia - Juventus
Udinese Brescia Brescia 40 anni di sfide

.

.