Amarcord Inter-Brescia gli ultimi 40´ anni

Categoria principale: Brescia Calcio
Amarcord Inter-Brescia gli ultimi 40´ anni
Amarcord Inter-Brescia gli ultimi 40´ anni

Era l' Inter di Bersellini quella che venne fermata sullo 0 a 0 dalle rondinelle di Alfredo Magni il 12 aprile 198. Tra le file dei milanesi i bresciani Baresi Beppe e Beccalossi, il bresciano d' adozione Spillo Altobelli, protagonista da lì ad un anno della finale mondiale di Madrid con tanto di gol e l' altro futuro Campione del Mondo, Bergomi. Tra le rondinelle Malgioglio, futuro dodicesimo proprio nei nerazzurri per anni, tira giù la saracinesca.

Il 21 settembre 1986, la prima trasferta del Brescia di Bruno Giorgi incappa nell' Inter di Trapattoni dei record con Rumenigge in gol due volte nel primo tempo ed Altobelli su rigore nella ripresa. Nel finale arriva pure l' autorete di Giorgi per il 4 a 0 finale.

Il 29 novembre 1992 Lucescu arriva al Meazza privo delle stelle Hagi e Raducioiu. L' Inter passa al 22' con Nicolino Berti, il Brescia pareggia quasi subito, al 33' con Giunta. Al 90' come spesso accadeva in quegli anni, lasciai lo stadio qualche secondo prima del fischio finale, arrivato in fondo alla rampa dello stadio, arriva il boato di San Siro: Battistini, futura rondinella ci ha infilato di testa su azione da calcio d' angolo : 2 a 1 che ci toglie un punto decisivo per la salvezza mancata.

Il 19 febbraio 1995 ancora Berti trova il gol al 3' per l' 1 a 0 che sancisce l' inizio di una serie interminabile di risultati negativi nella peggior stagione della storia bresciana.

Il 31 agosto 1998 il Brescia tornato in A esordisce con un' ottima prestazione contro l' Inter delle stelle guidata dal fenomeno Ronaldo. Darione Hubner gela gli 80.000 del Meazza con un gran gol al 73'. Entra Recoba che nel finale ribalta la partita all' 80' e all' 85'

Il 17 dicembre 2000, il primo Brescia di Mazzone e Baggio, gioca un' ottima partita e porta a casa un prezioso 0 a 0 che vede però annullato un gol di tacco a Baggio per fuorigioco completamente inesistente. I due portieri Frey e Srnicek migliori in campo.

Il 14 aprile 2002 il Brescia va in vantaggio al 29' su rigore di capitan Guardiola. Solo nel finale Ronaldo ribalta la partita, al 79' clamoroso errore del centrocampo ospite che lancia Ronaldo in area, il palo respinge la prima conclusione, ma la palla finisce di nuovo al brasiliano che non sbaglia. All' 83' gran tiro dal limite ancora di Ronaldo, Castellazzi si fa sorprendere.

Il primo dicembre 2002 Vieri cala il poker: 4 a 0 senza appello per la squadra di Mazzone. Dal 76' entra la promessa Alberti che invece sarà solo una meteora.

Il 29 febbraio 2004 l' unica impresa a San Siro da quando seguo le rondinelle: al 48' Stankovic porta in vantaggio i merazzurri, ma Caracciolo, Del Nero ed ancora Caracciolo firmano l' 1 a 3 che fa impazzire di gioia i 5000 bresciani in trasferta, al Meazza si sentono solo loro fino alla fine ed anche oltre, giornata di festa assoluta !

Il 19 dicembre 2004 è Mihailovic al 25' a firmare l' 1 a 0 finale gol che arriva da una punizione dubbia ai 35 metri con Castellazzi imperfetto.

Nell' 2010 ultimo confronto al Meazza l' Inter reduce dal triplete è punita dalla zampata di Caracciolo nel primo tempo e solo un rigore molto dubbio permette ad Eto'o di fissare il risultato sull' 1 a 1 finale. LM

Amarcord Brescia-Genoa negli ultimi 40 anni

.

.