Brescia punita dall'arbitro 2-2 in casa con il Genoa

Brescia - Genoa 27 giugno 2020 Fotolive
Brescia - Genoa 27 giugno 2020 Fotolive

Il Genoa si presenta al Rigamonti con parecchi cambi dopo la goleada subita a Marassi dal Parma, mentre il Brescia, reduce dal buon pareggio di Firenze che ha dato speranza alla squadra grazie alle sconfitte rimediate da tutte le dirette concorrenti, presenta solo un cambio: Torregrossa per Skrabb.

E' proprio Torregrossa ad avviare l' azione sulla fascia destra che permette a Donnarumma, con un rasoterra al volo sul secondo palo, di sbloccare il risultato su assist decisivo di Sabelli, dopo che Joronen aveva negato il vantaggio ospite deviando in corner un diagonale insidioso di Destro.

Passano pochi istanti ed il Brescia raddoppia con un tocco sottoporta di Semprini che permette alle rondinella di ribaltare momentaneamente anche il 3 a 1 dell' andata, importantissimo in caso di arrivo a pari punti.
Al 35' Irrati protagonista, si inventa un rigore su un normale contrasto in area di testa di Papetti, il Var non interviene a correggere una topica paursa.
Iago Falque spiazza Joronen e riapre una partita che sembrava già charamente indirizzata verso un vincitore netto..
Nel recupero, Joronen rimedia ad una presa mancata e blocca a terra una conclusione masticata di Iago Falque.

Nella ripresa gravi errori da una parte e dall' altra, ma Irrati prima nega un rigore a Donnarumma per un fallo identico a quello che aveva fischiato a favore del Genoa nel primo tempo e poi decreta un altro rigore per fallo di mano da zero metri su un colpo di testa inncuo dalla solita azione da calcio d' angolo che il Brescia non riesce mai ad arginare in maniera decente.

Joronen intuisce, ma il rigore di Pinamonti, il tredicesimo a favore della squadra ospite, finisce nell' angolino destro.
Brescia frastornato dalle decisioni di Irrati e non aiutato dai cambi con Ayè che dimostra di avere un tiroed un controllo palla da dilettante allo sbaraglio, Skrabb che perde inopinatamente ogni pallone giocato, Martella impreciso consente le ripartenze al Genoa, fermato da Joronen un paio di volte.

Partita impalpabile di Tonali che spreca molti palloni e tutti quelli da fermo.
Esordio nel finale per Ghezzi, classe 2001 che ha sul destro il gol vittoria, con un bel movimento, ma lo spara in curva clamorosamente.
Donnarumma poco lucido spreca l' ultima palla in area genoana.

Se ne vanno così le ultime speranze del Brescia di restare in serie A con l' ennesima rimonta subita e l' ennesimo incredibile torto arbitrale, stavolta con Irrati protagonista assoluto della rimonta ospite. Una stagione sciagurata. LM

Brescia-Genoa 2-2 (primo tempo 2-1)

Marcatori: 10' Donnarumma (B), 13' Semprini (B), 38' rig Iago Falque (G), 24'st rig. Pinamonti (G)

Brescia (4-3-1-2): Joronen; Sabelli, Mateju, Papetti, Semprini (23'st Martella); Bjarnason (37'st Romulo), Tonali (37'st Ghezzi), Dessena; Zmrhal (27'st Ayè); Donnarumma, Torregrossa (23'st Skrabb). All. Lopez

Genoa (3-4-1-2): Perin; Romero, Soumaoro (6'st Schone), Zapata; Biraschi, Behrami (21'st Lerager), Sturaro, Barreca (13'st Ghiglione); Iago Falque (6'st Pandev); Destro (13'st Sanabria), Pinamonti. All. Nicola

Arbitro: Irrati di Pistoia

Ammoniti: 45' pt Mateju (B), 12' st Zapata (G), 24'st Dessena (B), 25'st Biraschi (G), 30'st Bjarnason (B), 41'st Sabelli (B)

Amarcord Brescia-Genoa negli ultimi 40 anni

.

.