Udinese 0 Brescia 1 decide Romulo

Udinese 0 Brescia 1 fotolive
Udinese 0 Brescia 1 fotolive

I ragazzi di Corini sbancano la Dacia Arena con una rete nel secondo tempo dell'italo-brasiliano Romulo..

Alla fine del primo tempo 0 a 0, un ottimo Brescia crea grossi grattacapi alla difesa del udinese, mentre, agli attaccanti friulani, non concede nulla. Trascinati da una splendida curva che gremisce il settore riservato agli ospiti, le rondinelle giocano un primo tempo da grande squadra, sfiorando più volte la rete del vantaggio. solo le prodezze di Musso e qualche errore di troppo degli attaccanti bresciani, inchiodano il risultato sullo 0 a 0. Joronen spettatore non pagante per tutto il primo tempo. Nella ripresa la trama non cambia è sempre il Brescia a macinare gioco e viene premita con il gol, Romulo corre per venti metri senza trovare resistenza e arrivato al limite calcia in porta trovando una deviazione che spiazza il portiere friulano. Sugli spalti vince il tifo bresciano con circa 1000 tifosi al seguito,


Il Brescia si presenta al Dacia Arena di Udine con oltre 2000 tifosi al seguito ed una gran voglia di riprendersi i tre punti persi per l' espulsione di Dessena, che, squalificato, viene sostituito da Spalek che dà subito qualche segno di riscossa, anche se poi ricade nei suoi soliti errori in fase di appoggio e sbaglia quando è chiamato a concludere. Con Spalek schierato dietro le punta, Romulo viene abbassato a centrocampo occupando il ruolo dell' ex cagliaritano. La difesa fin dal primo minuto domina letteralmente tutti gli attaccanti friulani, il centrocampo fa filtro e riparte, l' attacco produce azioni sempre pericolose. Corini imbavaglia ancora una volta l' avversario per tutta la partita.


Donnarumma porta via la palla a De Maio e conclude a botta sicura, Musso con un miracolo nega il vantaggio alle rondinelle. Per tutto il primo tempo il Brescia mette in difficoltà l' Udinese che va all' intervallo subissata dai fischi dell' esigente pubblico locale, mentre il Brescia, va negli spogliatoi convinto di essere stato superiore. Nella ripresa timida reazione dell' Udinese che trova un calcio di rigore, ma la Var lo concella: il fallo di Cistana su Pussetto è fuori area per pochissimi benedetti centimetri. La punizione che Jajalo indirizza sul primo palo dove Joronen è attento e devia in corner, sarà l' unica parata del portiere bresciano in tutti i 90' più recuperò. E' invece impegnato maggiormente Musso, il portiere bianconero si supera negando il gol Bisoli che con un rasoterra calciato a colpo sicuro da non più di 7 metri, trova un sinistro sul secondo palo che fa gridare al gol i propri tifosi, ma sbuca la miracolosa manona destra dell' estremo difensore a strozzare l' urlo in gola dei bresciani. Al 57' discesa irrestibile dell' italo-brasiliano Romulo che fa partire un gran rasoterra dai venti metri che incoccia nel ppiede di De Maio : la deviazione dell' ex della partita spiazza Musso : finalmente i fantastici tifosi biancoblu possono esultare, è il gol della vittoria che permette al Brescia di espugnare il Dacia Arena.


Musso nega il raddoppio con un' altra parata fenomenale sul gran tiro di Sabelli da fuori area al volo che si stava per infilare sotto la traversa. Corini, memore dell' errore con il Bologna, stavolta non ci pensa due volte, toglie Spalek ed inserisce Gastaldello ( alla trecentesima presenza in serie A), il Brescia non fa però le barricate come temeva l' allenatore che sarebbe successo domenica scorsa al Rigamonti e porta a casa una vittoria meritatissima ed importantissima per la gioia di tutti i bresciani. Finalmente una soddisfazione dopo l' amarezza del 1980 quando l' Udinese trovò una vittoria molto sospetta a Napoli e costrinse il Brescia alla retrocessione e dopo lo spareggio del 1993 di Bologna, perso dalle rondinelle per 3 a 1. Ora tutti al Rigamonti, ci sono dei conti aperti anche con la Vecchia Signora e questa squadra ha dimostrato di poterli sistemare con chiunque !


Udinese-Brescia 0-1 tabellino
MARCATORE: 57′ Romulo

UDINESE (3-5-2): Musso; Becao, De Maio, Samir; Stryger Larsen, Walace, Jajalo, Fofana (66′ Barak), Sema (85′ Nestorovski); Pussetto (66′ Okaka), Lasagna. ALL.: Tudor.

BRESCIA (4-3-1-2): Joronen; Sabelli, Cistana, Chancellor, Mateju; Bisoli, Tonali, Romulo (89′ Zmrhal); Spalek (70′ Gastaldello); Ayè, Donnarumma (89′ Matri). ALL.: Corini.

ARBITRO: Valeri

AMMONITI: Mateju, Bisoli, Jajalo, Becao, Chancellor, Pussetto, Okaka, Ayè

.

.